Strategie di YouTube per le aziende B2B

Video stories, video virali, vlog, tutorial e ancora video. Se non lo avete ancora capito, secondo le statistiche di Cisco, entro il 2021, tutto il traffico internet sarà video.

Che si parli di B2C, più comunemente noto come business to consumer, o di B2B, acronimo di business to business, è assodato che l’implementazione dell’Inbound Marketing sia la miglior via da percorrere per sviluppare nuove strategie di mercato di successo.

Come? Facciamo un breve ripasso.

B2B, ossia imprese che si rivolgono ad altre imprese

Mentre nel settore del B2C è più semplice comprendere la necessità di costruire un piano di comunicazione digitale, il rapporto tra social media e B2B resta una categoria un po’ sacrificata. Sembra quasi più accessibile un’operazione pubblicitaria come quella effettuata dalla Ceres nell’edizione di Sanremo 2016 per capire l’efficacia di azioni coordinate sui social media.

Ma che cosa succede se un’azienda B2B vuole farsi spazio nel mondo del web?

In altre parole, è possibile ottenere dei risultati “popolari” anche quando si tratta di vendere prodotti o servizi che non appartengono alla grande distribuzione (e che, per questo, sono meno appealing di altri ambiti)?

Al momento non ci sono piattaforme migliori di YouTube per il marketing video. Si tratta di molto più di un social media che condivide clip, è il motore di ricerca numero due al mondo dopo Google. Va da sé, quindi, che se si desidera una strategia di marketing digitale efficace per il proprio business B2B, va incluso assolutamente YouTube.

Di seguito esaminiamo alcune delle strategie più efficaci che le aziende B2B possono implementare per massimizzare le loro iniziative su YouTube.

Crea vlog interessanti e pubblica regolarmente

Se sei un B2B aggiornato sulle tue strategie di marketing dei contenuti, significa che pubblichi regolarmente un blog aziendale. Nel 2019 dovresti assolutamente integrare questi blog con i vlog. In questi video, dovresti sviluppare gli argomenti che discuti nel tuo blog scritto e caricarli sul tuo canale YouTube.

Ma forse sei a corto di idee. Nessun problema. Esistono numerosi tipi di vlog che puoi pubblicare, tra cui interviste al team di lavoro, discussioni di gruppi di clienti e collaboratori, testimonianze dei clienti, esercitazioni pratiche, video esplicativi e tutorial. Assicurati che il contenuto che stai producendo sia pertinente e prezioso per il tuo pubblico.

Ancora più importante, per garantire che le strategie di distribuzione digitale rimangano valide, esegui una verifica periodica del contenuto. Osserva i punti di controllo come i punti più alti e più bassi delle prestazioni del contenuto, la media dei punti dati qualificati e altri. Implementando una strategia di auditing completa, la piattaforma di content-marketing ClearVoice ha aumentato le visualizzazioni mensili dei blog a oltre 50.000 + (da soli 3K).

Carica video di demo di prodotti e fiere

Gli eventi di persona sono sempre stati uno dei principali canali per generare lead B2B . Organizzare uno stand in una fiera e presentare una demo del prodotto è un ottimo modo per incontrare potenziali clienti, creare relazioni e qualificare lead.

Spesso, in particolare per le aziende tecnologiche, questo è un grande investimento in termini di tempo e denaro. C’è un sacco di pianificazione preliminare, oltre a dover affittare spazi, sviluppare presentazioni, pagare viaggi, concedervi il lusso delle cene dei clienti, ecc.

Quindi, se hai intenzione di impegnare tutte queste risorse, è meglio massimizzare l’impatto della tua presenza di persona. Il modo più semplice, più efficiente ed efficace per farlo è quello di filmare la tua fiera o evento dal vivo e caricarlo su YouTube. In questo modo non stai solo generando vendite in tempo reale di persona, ma stai anche attingendo a quel fondamentale pubblico di visualizzazioni video online, il 43% delle quali ricerca prodotti o servizi online prima dell’acquisto .

Mostrare tutorial di prodotti e video esplicativi è un’altra buona tattica. Inoltre, se hai un grande webinar in arrivo, assicurati di filmarlo e caricarlo su YouTube. Dopo tutto, il 73% dei marketer e dei responsabili delle vendite B2B afferma che i webinar sono il modo migliore per generare lead di alta qualità.

Storytelling del marchio

Sì, lo storytelling è stato in genere l’arena degli operatori di marketing B2C per vendere prodotti ai singoli consumatori e non è spesso considerato una strategia di marketing cruciale per le aziende B2B. Ma negli ultimi anni, la linea tra B2B e B2C diventa sempre più sfocata mentre il tradizionale imbuto di vendita è stato capovolto. I potenziali clienti ora stanno attivamente cercando e ricercando le aziende da soli, e i B2B devono adattarsi.

Il desiderio di una struttura narrativa come mezzo di intrattenimento e di fuga è radicato in tutti noi come esseri umani. Quindi inizia a produrre video che raccontino una storia avvincente sul tuo brand.

Un altro modo per fare ottimi contenuti di brand su YouTube è concentrarsi sul proprio personale. Questo umanizza il tuo marchio, che è importante indipendentemente dal fatto che tu sia nello spazio B2B o B2C. Pochi hanno eseguito questo risultato meglio di Microsoft con il loro annuncio ” All Aboard the Brilliant Bus “, Super Bowl, che ha messo in luce il coinvolgimento della comunità di Microsoft.

Annunci come questo si collegano con il senso innato di altruismo di molte persone e li fanno desiderare di essere in affari con quel particolare marchio. Esistono altri esempi efficaci che hanno utilizzato la narrazione per raggiungere il pubblico da tutti, da IBM a Salesforce, a General Electric e Boeing.

Prenditi cura del tuo canale YouTube

Espandendo il punto sopra menzionato, anche se sei un operatore B2B, dovrai trattare questo mezzo di marketing nello stesso modo in cui lo farebbe un’azienda B2C. E oltre a creare i contenuti accattivanti di cui abbiamo discusso, devi avere il tuo canale YouTube.

Anche se non è difficile impostare il tuo canale, ti consigliamo di seguire alcune best practice per assicurarti di sfruttare questa piattaforma di social media per massimizzare la tua efficacia di marketing.

    • Assicurati che banner e icone siano coerenti. Dovresti visualizzare il tuo canale YouTube con non meno importanza della home page del sito web della tua azienda. Pertanto, assicurati che banner, icone e loghi che utilizzi sul tuo canale YouTube siano coerenti con quelli delle altre pagine di destinazione.
    • Scrivi una descrizione del canale convincente. La sezione “Informazioni” sul tuo canale YouTube è più di un luogo in cui inserire una descrizione concisa della tua attività: se la ottimizzi correttamente, puoi massimizzare le possibilità che i tuoi video raggiungano il pubblico più ampio possibile. Ciò significa utilizzare parole chiave e hashtag pertinenti per potenziare la SEO. La descrizione dovrebbe essere breve e pertinente e, soprattutto, dovrebbe includere un chiaro CTA e un link al tuo sito web.
  • Organizza i tuoi video. Senza dubbio caricherete video diversi sul vostro canale, siano essi demo di prodotti, interviste ai dipendenti, vignette narrative, vlog, webinar, ecc. Per garantire che il vostro pubblico trovi facilmente ciò che stanno cercando, è necessario separare ciascuno di essi secondo il formato. YouTube ti permette di farlo facilmente creando playlist personalizzate per argomento.

Completa il tuo marketing con la pubblicità video

Se i tuoi contenuti video sono accattivanti e pubblichi regolarmente, hai buone possibilità di costruire un pubblico da zero, organicamente. Detto questo, per aiutare il processo lungo e massimizzare la portata dei tuoi video, ti consigliamo di prendere in considerazione gli annunci di YouTube. Ci sono un certo numero di formati di annunci YouTube , ognuno unico a modo suo. Questi includono annunci display, annunci overlay, annunci ignorabili, non ignorabili e altro ancora.

Quindi, come fai a sapere qual è il giusto per la tua operazione? Tutto dipende dal tuo business specifico e dal tuo stile di marketing. Tuttavia, gli annunci ignorabili sono i più comuni, e per una buona ragione: consentono agli spettatori di saltare l’annuncio dopo che sono trascorsi solo pochi secondi.

Un grande vantaggio è che gli annunci ignorabili sono gli unici disponibili su tutti i dispositivi (quindi si rivolgono a un pubblico moderno che desidera un’esperienza multicanale) e paghi solo l’annuncio una volta che lo spettatore raggiunge i 30 secondi dell’annuncio. Ciò significa, tuttavia, che spetta a te, in quanto marketer, creare un annuncio che agganci rapidamente gli spettatori e li tenga a guardare finché non finisce.

Aderendo alle best practice di cui sopra, dovresti essere in grado di posizionare la tua azienda prima della concorrenza e garantire che i tuoi contenuti video raggiungano il pubblico più vasto possibile.

Non sai ancora come raccontare la tua storia con dei video professionali?

Per la tua prossima produzione video sul web scrivici o chiamaci allo 051-0402349.

Strategie di YouTube per le aziende B2B
 

OBLIVION PRODUCTION S.R.L.

 

SEDE LEGALE E OPERATIVA

Via Parini n. 1
40033 Casalecchio di Reno (BO) – Italy
CF e PI 03510200367

 TELEFONO

051/040 2349 

E-MAIL

info@oblivionproduction.com
pressoffice@oblivionproduction.com
admin@oblivionproduction.com

 

CHIEDI INFORMAZIONI PER UN VIDEO



Acconsento al trattamento dei miei dati ai sensi del D.Lgs.n.196/2003